top of page

Silenziosa benedizione

di Tiziana Rinaldi


È il tardo pomeriggio di un giorno d'inverno. Fuori è buio e freddo ma qui a casa siamo avvolti in un piacevole tepore mentre i rumori del mondo arrivano filtrati dalla finestra.  Non è ancora il momento di preparare la cena, e tante cose si potrebbero ancora fare. Leggere, ascoltare musica, ballare, sfogliare una rivista, scrivere, uscire per una passeggiata, telefonare. Ma perché poi? Stiamo così bene qui, solo un momento, solo io e te, fuori dal tempo come in un sogno, prima che la serata abbia inizio. "Il mio respiro, il tuo respiro. Sssshhh. Un sonnellino, solo un sonnellino."


70 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Oh, luna!

Comments


bottom of page